Pari spesa (assorbenti e non solo)

Sopite le spiritosaggini sulla proposta di ridurre l’IVA sugli assorbenti – una campagna internazionale che solo l’Italia può vivere con quelle punte di provincialismo fortunatamente ‘controbilanciate’ da commenti come questo, questo e questo – Possibile rilancia.

Non solo sulle questioni che già conoscete – parità salariale tra donna e uomo e applicazione della 194 (tema di cui pare non si voglia occupare nessun altro) – ma sulla condizione generale della spesa delle donne: sembra un’assurdità (e lo è) ma gli stessi prodotti se destinati alle donne costano più di quanto non costino agli uomini. In Uk si parla del 37% in più.

Il Guardian ha dedicato numerosi e ampli servizi all’argomento negli ultimi giorni (questo, ad esempio), e crediamo che sia necessario, anche in Italia, avviare un osservatorio in questo senso: noi iniziamo subito, raccogliendo segnalazioni e ponendo l’argomento all’attenzione dei produttori e della grande distribuzione, innanzitutto.

Tutto ciò premesso, promuoviamo una campagna #parispesa e insisteremo finché non diventerà una cosa di cui si parla anche nelle stanze della politica.

Con l’occasione chiediamo a Luciana Littizzetto di diventare testimonial di questa campagna, senza simboli, se non quello semplice e immediato dell’uguaglianza.

Per contribuire scrivete qui.

  •  
  •  
  •  
  •  

Commenti

commenti