Vorrei ringraziare tutte e tutti per i messaggi che sto ricevendo in queste ore. A parte la grande soddisfazione di Nina («non andrai più a Roma? Per sempre?!») e quella sensazione di libertà di cui ho scritto qualche giorno fa, devo dire che le vostre considerazioni arricchiscono molto le mie riflessioni

Ora abbiamo un paio di cose da sistemare. Sabato prossimo ci sarà l’assemblea nazionale di Possibile, aperta a tutte e tutti. Ci sarà da cambiare tutto e da ripensare alle cose che sono successe e perché.

Più che un’analisi del voto sarà un’analisti del vuoto che si è creato.

Chi vuole dire la propria, è il benvenuto. E chi vuole prendere l’iniziativa sappia che troverà l’ambiente più ospitale possibile.

Se volete partecipare e aderire, trovate tutto qui.

  •  
  •  
  •  
  •  

Commenti

commenti