Festa dell’Unità e della Pace

Da domani, giovedì 27 maggio 2004, undici giorni di Festa dedicati all’Unità (concetto e giornale) e alla Pace (speranza e obiettivo politico) appassioneranno i cittadini monzesi. L’area è quella evocativa e importante dell’ex-Macello, tra le vie Buonarroti, Mentana e Procaccini. Si parlerà della città, della Provincia e dell’Europa, con il contributo di alcune tra le figure più illustri del panorama politico e culturale italiano, Pierluigi Bersani, Gianni Barbacetto e Michele Santoro. Ci saranno i candidati Filippo Penati e Antonio Panzeri. Le Democratiche di Sinistra parleranno di infanzia e di scuola, con Piera Capitelli, esperta e impegnata sul fronte del “no” alla riforma (?) Moratti. La città sarà idealmente collegata con Friburgo in Brisgovia (Germania), una sorta di capitale internazionale della qualità della vita e dell’ambiente. Si parlerà di casa e di caro-vita, di integrazione e di “consiglieri aggiunti”, di sport e di informazione. Il Sindaco e la Giunta si rapporteranno agli elettori e tutto sarà improntato come sempre alla soluzione dei problemi e alla risposta da dare alle esigenze dei cittadini.

Insomma, una festa della politica e della cultura, ma anche del ballo, delle prime belle serata estive e della musica: Eugenio Finardi, per citare soltanto lui, sarà alla Festa venerdì 4 giugno.

E ci sarò anch’io, a presentare le ragioni di un impegno che spero possa raccogliere entusiasmi e consensi.