Pippo Civati durante la presentazione di "Possibile'', Roma, 21 giugno 2015. ANSA/ETTORE FERRARIGiuseppe Civati nasce a Monza il 4 agosto 1975. Laureato in Filosofia, dopo aver conseguito un diploma in “Civiltà dell’Umanesimo e del Rinascimento” presso l’Istituto di Studi sul Rinascimento di Firenze, ha conseguito il dottorato di ricerca in Filosofia presso l’Università Statale di Milano, dove ha collaborato con la cattedra di Storia della filosofia, oltre che con l’Istituto di Studi sul Rinascimento e con l’Universitat de Barcelona.

È autore di numerosi libri, tra i quali Qualcuno ci giudicherà (Einaudi), Il trasformista (Indiana), La condizione necessaria (Imprimatur), 10 cose buone per l’Italia che la sinistra deve fare subito (Laurana).

Nel 1995 partecipa attivamente ai comitati per l’Ulivo della sua città, della quale sarà eletto consigliere comunale nel 1997. Nel 2005 viene eletto Consigliere regionale della Lombardia, carica rinnovata nel 2010, risultando sempre tra i candidati più votati.

Partecipa alla fondazione del Partito Democratico, dove promuove da subito occasioni di partecipazione civiche e aperte a tutti i cittadini, che troveranno appuntamento fisso al “Politicamp”, nel mese di luglio di ogni anno.

Durante il Politicamp del 2013, a seguito della scelta del Partito Democratico di proseguire nella strategia delle larghe intese, si candida a Segretario del Partito Democratico, raccogliendo 400mila preferenze in tutta Italia. Questa straordinaria esperienza di partecipazione proseguirà nei mesi successivi con le attività dell’Associazione Possibile.

Nel maggio del 2015 lascia il Partito Democratico, impegnato ancora nelle larghe intese e nella realizzazione di politiche contrarie al proprio programma elettorale e ai propri principi costitutivi.

Nel mese successivo promuove la nascita di Possibile, impegnando da subito iscritti e attivisti in una campagna referendaria per la scuola pubblica, la democrazia rappresentativa, l’ambiente e i diritti dei lavoratori.

Nel febbraio 2016 viene eletto Segretario di Possibile.

per contatti: segretario@possibile.com

  •  
  •  
  •  
  •