Il mio intervento in aula sul conflitto d’interessi

Si tratta di un passaggio di rilevanza costituzionale, come ha ricordato prima di me il collega Francesco Sanna. Per molti anni abbiamo vissuto in un equivoco: che il conflitto di interessi riguardasse solo una persona. Non è così, il conflitto di interessi riguardava – e riguarda – molti, moltissimi. E non si tratta di una …

Buonanotte senatori

La riforma costituzionale potrebbe ottenere la prima delle almeno quattro approvazioni parlamentari (più eventualmente quella popolare) nei tempi desiderati – e imposti – dal Governo: la fine di questa settimana. Da quel momento – pare – tutto andrà per il meglio, sarà tre volte Natale e festa tutto il giorno. E ce n’è bisogno perché …

Mi è venuta in mente una cosa

Ora, non so se il M5s parteciperà davvero alla riforma della Costituzione e della legge elettorale (non che non me lo auguri: me lo auguro da un anno, prendendomi un sacco di critiche da parte di tutti quanti e penso che se l’avessero fatto subito, all’inizio della legislatura, sarebbe stato anche meglio). In ogni caso, …

Elezione diretta o ‘casta’ dei nominati?

Nadia Urbinati per il Centro Riforma dello Stato: Cominciamo dall’osservare che volendo riformare la Costituzione, sarebbe opportuno porsi la seguente domanda: Perché ci proponiamo di attuare questa riforma? Da quale esigenza siamo mossi e per ottenere che cosa? Questo livello preliminare di chiarezza sulle intenzioni è importante perchè consente di affrontare in maniera non approssimativa …

Nessuna forzatura sulla Costituzione

Pietro Grasso dice oggi in una lunga intervista concessa a Repubblica che non si deve abolire il Senato. Per la verità, nemmeno la proposta del governo va nella direzione dell'abolizione del Senato, ma in una sua riformulazione. Prima considerazione: meglio non parlare di abolizione se non è un'abolizione (come già per finanziamento ai partiti e province). Seconda …

Siamo sempre allo stesso punto

Marco Travaglio per il secondo giorno provoca il dibattito all'interno del mondo grillino. Lo fa dalle colonne del Fatto, nel suo editoriale quotidiano. Non so perché, ma a me sembra che siamo sempre allo stesso punto: il M5s deve collaborare o no? Fare politica nel sistema o starne fuori? Prendere il 50% la prossima volta …

Il Senato e la sua ‘abolizione’

Con Andrea Pertici proseguiamo nel lavoro di ricognizione sulle mitiche riforme. Sulla legge elettorale si naviga a vista, con ipotesi ancora vaghe che cambiano di ora in ora: dal sindaco d’Italia al maggioritario con premio di maggioranza in più (che con la legge Mattarella non ha più niente a che fare), dal porcellum con premio …

La sorpresina

Mi è capitato di dirlo ieri e ci ritorno oggi: di fronte alla sfida tipo western lanciata da Renzi, che ha avuto notevole eco sui media, dicevo, Grillo avrebbe risposto che i 'soldi' si 'mollano' comunque e che si può tornare a votare con il Mattarellum anche domattina. La risposta, mi dispiace, ma ci sta tutta: e …

Ci pensiamo

Vorrei dare un consiglio a Bersani, senza ironia, senza battute, perché potrebbe essere un punto di incontro. “Voti Gabanelli anche lei, voti una signora che ha sempre fatto bene il suo lavoro. [...] Potrebbe essere davvero un inizio di collaborazione, provi, incominciamo da lì, poi vedremo se riusciremo a trovare una convergenza se non con …

Trentaquattro milioni di euro

Il Pd ha speso circa 11 milioni di euro in campagna elettorale. Gliene spettano 45 per legge, come rimborsi elettorali. Ora, la mia proposta, avanzata qualche settimana fa, è di lasciare alle ‘casse’ dello Stato i 34 milioni che non sono stati spesi. Qualche intervista di meno e qualche segnale in più, è quello che …