Ballotting

In occasione del primo turno il liveblogging ha portato fortuna e, quindi, a grande richiesta (si fa per dire), tra poco partirà la diretta sui ballottaggi, con particolare riguardo alla mia città, Monza. Dove piove forte, ma per ora si sorride.

La prima cosa che vi posso dire è che la lunga notte elettorale, con questa affluenza, durerà pochissimo. E che solo Parma è davvero in bilico, tra le grandi città (anche se è interessante il confronto a Belluno tra Pd e ex-Pd, la partita di Piacenza con Dosi molto avanti e un’affluenza preoccupante e il dato finale di Genova, ovviamente, con Marco Doria che deve vincere bene).

Per qualsiasi cosa scrivetemi a giuseppe chiocciola civati punto it oppure commentate qui sotto.

20.05. Più guardo la foto qui sotto, più ci vedo una chiave di lettura. Dopo cena ne scrivo, in un commento vero e proprio. Per ora, grazie a tutti. Non fosse caduto il ‘satellite’ (il blog a un certo punto era inaccessibile anche al sottoscritto), sarebbe stata una giornata piena di dati e di spunti ancora più interessanti.

18.50. Una sintesi che è anche un’analisi del voto:

20120521-185216.jpg

18.20. Un’ultima cosa: eviterei certi commenti. Grazie.

18.16. Inizia la fase del commenting (anche qui). Personalmente, vado in piazza a festeggiare la vittoria di Monza e la scomparsa di Pdl e Lega dalle loro ‘terre’. Ho scritto «scomparsa» perché so benissimo che non sono andati a votare gli elettori di destra. E non mi monto certo la testa. Ma il dato lombardo è talmente clamoroso che Formigoni rimarrà in Regione fino al 2015. Sembra un paradosso, ma non lo è. D’altra parte, so benissimo che bisogna cambiare il centrosinistra, lo dico da un po’ di tempo. Non a caso, a Parma alle primarie mi ero speso per chi ha perso (prendendo il 40%, senza il sostegno dei ‘big’, che si erano spesi per chi aveva vinto), che diceva alcune cose di una certa importanza. Come quelle che sto cercando di sottolineare da tempo, in questa sede e in giro per l’Italia. Ci torno subito dopo avere salutato il mio nuovo sindaco.

18.10. A Thiene (Vi) perde la Lega e vince un centrosinistra allargato (con il candidato ancora ricoverato, come ricordavamo iniziando la nostra cronaca).

17.50. Anche Todi torna al centrosinistra, con il 52%.

17.48. Il centrosinistra vince a Legnano. Nel senso della battaglia.

17.27. Abbiamo vinto con Rosa, a Desenzano, con il 51,4%. E anche a San Donato, dove abbiamo ‘chiuso’ la campagna elettorale venerdì, con Andrea Checchi.

16.33. Errata corrige: il M5S vince a Parma, Comacchio e Mira, ma perde a Garbagnate (dove partiva da percentuali bassissime) e di pochissimo a Budrio. Risultato straordinario, non ce n’è.

16.31. A Meda, contrordine e ribaltone: sembra che il centrosinistra sia avanti di un voto. Uno.

16.30. Riflessione delle 16.30: c’è molto da riflettere. Ma molto. Perché in alcuni casi è stato un «tutti contro il Pd», ma in altri gli errori si potevano evitare. A più tardi per un’analisi più seria. Per ora segnalo soltanto che le cose a cui avevo accennato (timidamente) qui sopra, si confermano tutte come le più ‘interessanti’ e insieme ‘preoccupanti’ (ahinoi).

16.28. Siccome non si può sempre vincere, a Meda abbiamo perso di 60 voti (#maporca) contro la Lega (che in compenso perde anche Cantù).

16.27. Doria è il nuovo sindaco di Genova: si attesta intorno al 60%.

16.26. A Rieti ha vinto il centrosinistra, con Simone Petrangeli e i suoi mitici indiani.

16.25. Abbiamo vinto anche a Tradate (Va). Una volta qui era tutta padania.

16.20. Il M5S vince tutti i ballottaggi in cui era presente. Così, a prima vista. Succede a Parma, ma anche a Comacchio (Fe) e Mira (Ve).

16.00. Abbiamo vinto anche a Como. L’inespugnabile. Un risultato che sembra clamoroso, nelle proporzioni, scorrendo i dati.

15.55. A Belluno vince il candidato uscito dal Pd contro la candidata del Pd. A Piacenza vince bene Paolo Dosi, Pd. Quasi al 60% dei voti scrutinati.

15.50. Vado a festeggiare qualche minuto il risultato di Monza. Scusatemi. Intanto ad Alessandria, Rossa (Pd) si avvicina al 70%. Anche a Lucca, stessa percentuale per il candidato Pd. Cialente (Pd) si conferma sindaco della città simbolo per tanti di noi: L’Aquila. A Rieti, anche per l’effetto Mumbai, è avanti il candidato a cui questo blog ha dedicato qualche attenzione.

15.45. Buone notizie da Como (Pd in vantaggio su Pdl), ma dati ancora confusi. A Cuneo, il candidato del Pd si avvia a perdere: il distacco pare netto e incolmabile. Vince Borgna candidato Udc più liste civiche più fuoriusciti Pd che non hanno accettato l’esito delle primarie e lista civica dichiaratamente di centrodestra.

15.42. A Parma in grande vantaggio il candidato del M5S. Si apre il dibattito.

15.33. A Meda, in provincia di Monza e della Brianza, dove non abbiamo mai toccato un pallone, testa a testa tra centrosinistra e Lega.

15.32. A Parma è molto probabile che vinca il candidato del M5S. I primi seggi del centro storico lo confermano.

15.30. Il centrosinistra e le civiche stravincono a Lissone (Mb), tradizionale feudo della Lega.

15.25. Dai primi seggi, vittoria netta anche di Monica Chittò a Sesto San Giovanni.

15.21. Roberto Scanagatti (Pd) è il nuovo sindaco di Monza.

15.20. Primi seggi a Monza e Sesto San Giovanni: i candidati del centrosinistra si attestano sopra il 60% (per Monza, seguite anche qui).

15.17. A Sesto San Giovanni, affluenza definitiva molto bassa: 39,37%.

15.15. Arrivano i primi dati di Monza, la principale città della pianura ex-padana al voto oggi: nei seggi tradizionalmente di destra, il candidato del centrosinistra e quello del Pdl sono pari. Fate voi il pronostico.

15.05. Quorum dice che a Genova non si arriva al 40% dei votanti, altissima (se confrontata alle altre) la percentuale di Parma.

15.03. Pontida si farà, dice Maroni. Son cose.

15.00. Urne chiuse. Si contano i voti.

14.55. Manca poco, siete pronti al diluvio di dati?

14.45. Vado a bere un caffè al bar all’angolo. E poi attacchiamo con i primi dati. In tempo reale.

14.40. A Thiene (Vi) l’affluenza diminuisce, come in quasi tutta Italia. La particolarità è che il candidato sindaco del centrosinistra non ha potuto votare, perché ancora ricoverato in ospedale.

14.27. La diretta la fanno anche gli amici di YouTrend. Seguiteli.

14.18. Intanto arrivano le prime proiezioni da Mumbai (che poi sarebbe Rieti).

14.10. Ho bisogno dei dati di Comacchio, perché mi pare che lì ci si sia incartati parecchio (o sbaglio?).

13.25. Prima i dating, e poi i commenting, grazie. E grazie a tutti quelli con cui sono e siamo in contatto, in tutta Italia, pronti a trasferire i dati. Potenza della rete.

13.05. Il primo dato viene da Siena, dove il sindaco del Pd si dimette. Non c’entra però c’entra.

  •  
  •  
  •  
  •  

Commenti

commenti