ma il problema nn son le coglionate che dice il padre, ce almeno ci è tenuto, dato che fa il politico. Son quelle che ha detto il figlio, ogni volta che gli han chiesto di aprir bocca. E, probabilmente, la cosa è successa anche all’esame, ne più ne meno.

E quanto a paragonarlo a Franti, per favore!? Sarebbe come paragonar Michelangelo a un maestro brachettone…

Lo manderanno al Cepu,comunque, e da grande farà il senatore… Scommettiamo?

Michele

la vicenda mi lascia totalmente indifferente.

anzi, avendo lavorato nella scuola, e avendo visto che razza di asini venivano promossi (ragazzi con 5/6 materie insufficienti su 11 – insufficienze anche gravi tipo dei 3 o dei 4 – che nel momento dello scrutinio diventavano solo 3 debiti e poi l’anno dopo il debito veniva saldato con un colpo di spugna o con un compito incentrato solo su una parte del programma dell’anno precedente….) e prendevano un diploma, mi sembra impossibile che uno venga respinto 3 volte all’esame di maturità. che cosa combina sto disgraziato per essere sempre bocciato? fa scena muta? si presenta totalmente ubriaco? prende a sberle la commissione?

mauro lodi

@ LB forse ci tiene perchè per “STUDIAR DA POLITICO” con la sola 3° media è difficile, ma in fondo anche a me sta vicenda mi lascia abb. indifferete.

@ Michele: hai dimenticato la Gelmini (a far esami in Calabria) e buona parte della più nota avvocatura lombarda ;-)

@ tutti: ci sta lo scherzo, io la prenderei come una roba da “stupidario” più che altro. tale padre tale figlio? preferisco il figlio, almeno lui non racconta palle ai genitori sui presunti esami superati alla Facoltà di Medicina, mentre passava giorni e notti a “studiare da politico”….

marcogambi

all’anonimo 4…

io sto sempre dalla parte degli indiani e degli ultimi…ed ho una particolare simpatia per i somari.

Infatti questi sono + interessanti dei secchioni…tutti di Cuore ci ricordiamo di Franti, pochi di Garrone, gli altri nn si sa chi siano…Lucignolo stava simpatico a tutti.

Quindi a me viene naturale stare dalla parte del povero Bossi jr…

inoltre che colpa ne ha lui se il padre dice certe cose (magari lui dice bischerate peggiori).

Eppoi una bocciatora è una brutta cosa…ma due in un anno è una tragedia…

Poi lo so che Civati andava benissimo a scuola!!!!!!!!

Invece io rivedico il diritto di urlare “Si a Bossi Jr…No a _Bossi Sr.”!

Perciò somari di tutto il mondo unitevi!

Luca Bruno

PS

E’ vero sono proprio antipatico e noiso…ma a me non importa!

Le colpe dei padri nn devono ricadere sui figli. E’ pur vero, però, che con cotanto padre, dotato di iperpadana ignoranza, nn v’era scampo. NN ci voleva acume politico a capire che, in tempi di spari alzo zero sulla scuola, appare molto improbabile che questa – ben difesa da norme e ordinanze e circolari – si faccia intimorire da quattro fregnacce padane buone per i pontidiani. Diciamo che, per la prima volta, il peso e il potere della burocrazia, indipendentemente da ragioni e torti, il senatur l’ha provato in famiglia. E nn sarei nemmeno tanto tenero col pargolo, che ha dichiarato ai quattro venti di studiar da politico: ripassi Cattaneo, che era persona seria, e gli esami se li facci fare (direbbe Fantozzi) al Sud come la Carfagna, o in Parlamento che li li promuovon tutti…

Michele

Noioso sarai te e le facce nuove del PD ….

Poi metterti a fare il portavoce o esegeta del beneamato blogger …. puoi anche esprimere la tua OPINIONE, invece di insultare gli altri.

Veramente alla frutta, senza ironia ma con tanta tristezza.

Noioso sarai te e le facce nuove del PD ….

Poi metterti a fare il portavoce o esegeta del beneamato blogger …. puoi anche esprimere la tua OPINIONE, invece di insultare gli altri.

Veramente alla frutta, senza ironia ma con tanta tristezza.

Mamma che ironia! Mi sa che si voleva scherzare, in relazione alle frasi assurde pronunciate dal padre. Luca Bruno e anonimo, che noiosi!!!

Vabbè questo è puro sadismo…ha ragione l’1. Che me frega?????

Non capisco: facciamo finta di nulla sui problemi di talamo del premier (che forse, bhò, hanno avuto riflessi governativi) e spariamo su un povero (e forse solo un pò somaro) ragazzo che deve vivere la tragedia della bocciatura?

Lasciamolo in pace.

PS

Certo che se domani Bossi proponesse una cambiamneto dell’esame di maturità questa vicenda avrebbe il suo peso. Ora come ora è un fatto privato.

Luca Bruno

Guarda che è il genitore che non se ne rende conto e insiste. Ha perfino seminato sospetti sull’onestà della commissione esaminatrice. Questo è accanimento scolastico. Farebbe meglio a staccare la spina; con il consenso della Gelmini naturamente.

Yellow

Ok – è un asino. Ma francamente non capisco tutto questo accanimento mediatico. O meglio, lo capisco fin troppo bene ….