Ombretta torna a cantare

Con un’espressione che ricorda il ritornello di una canzone ballabile di questi tempi, Ombretta torna a cantare. Non è una provocazione dei «comunisti», ma il sereno auspicio dell’incontenibile Silvio Berlusconi, accorso a Palazzo Isimbardi il 24 maggio 2004, per sostenere la campagna elettorale di una Colli vieppiù in difficoltà.

«Ha lavorato bene alla Provincia. Poi è una bela tusa, canta anche bene e tornerà a cantare».

Mentre gli astanti si interrogavano su un possibile duetto Apicella-Colli, Berlusconi cerca di recuperare la solita gaffe, precisando: «Però tra cinque anni, terminato il secondo mandato». Il duetto a Villa Certosa è solo rinviato. O forse no…

[Le dichiarazioni sono raccolte da Rodolfo Sala, Repubblica, 25 maggio 2004]